Il bagnetto del neonato: un momento di coccola

Il bagnetto del neonato: un momento di coccola

Il bagnetto del neonato: un momento di coccola 900 600 Martini Spa

Magari alla fine di una giornata stancante per grandi e piccini, oppure come rituale di metà pomeriggio: è arrivato il momento del bagnetto!
Non soltanto igiene per i più piccolini, ma anche una tappa importante per lo sviluppo emotivo e relazionale: è infatti un’occasione ottima per prendere confidenza tra genitore e bimbo, con coccole, giochi e contatto fisico.

Il bagnetto poi può aiutare a conciliare il sonno e il riposo, un po’ perché permette di tornare a contatto con l’elemento in cui il bambino è stato per nove mesi, un po’ perché l’acqua calda e le coccole distendono il corpo.

Ma come svolgere il rituale del bagnetto nel modo giusto?
Sappiamo che la pelle dei neonati è molto delicata, ed è importante prendere alcune precauzioni per rendere questi momenti indimenticabili piacevoli e privi di incidenti.

Scegli gli strumenti giusti

Prima di tutto, bisogna preparare tutto in anticipo, in modo da avere tutto quello che serve a portata di mano: il bimbo infatti non deve mai essere lasciato solo nella vasca con l’acqua, perché anche con pochissima acqua rischia l’annegamento e su una superficie scivolosa potrebbe scivolare e farsi male.
Ecco le cose che potrebbero esserti utili vicino alla vasca: un termometro, ottimo per misurare la temperatura dell’acqua, un detergente con pH neutro, una spugna delicata, una garza di cotone, il materiale migliore per la pulizia del viso, un asciugamano morbido, il cambio (body, tutina e pannolino puliti).

Prima di tutto, il termometro (se ne trovano anche di forme simpatiche proprio per i bimbi anche in farmacia) ti permetterà di rilevare la temperatura dell’acqua: per essere confortevole per il tuo bimbo, né troppo fredda né troppo calda, deve aggirarsi tra i 36 e i 38 gradi.
Fai molta attenzione a mescolare bene l’acqua nella vasca, per evitare che ci siano punti molto freddi o molto caldi dovuti all’aggiunta di acqua per regolare la temperatura.

Scegli un detergente specifico per la pelle delicata dei bambini, a pH neutro, in modo da non stressare la cute. In genere questi prodotti hanno una speciale formula priva di sapone e tensioattivi, oltre a non bruciare a contatto con gli occhi. I bimbi infatti, soprattutto quando diventano un po’ più grandi, amano giocare e muoversi nell’acqua del bagnetto, e il sapone potrebbe finire negli occhi.

Sappiamo che la pelle dei neonati è molto più delicata della nostra: per questo, invece di una spugna ideata per gli adulti, sarebbe molto meglio utilizzarne una delicata, apposta per i più piccolini.
Per i primi mesi è consigliato utilizzare una spugna di mare naturale, che ha la consistenza adatta alla pelle sottile e delicata dei più piccolini, oppure una spugna idrofila, che aumenta di volume una volta bagnata e produce schiuma.
Per la pulizia del viso, invece, bisognerebbe optare per una garza di cotone oppure per un guanto morbido in cotone che possa prendersi cura delle parti più delicate del tuo bimbo e detergerle senza irritarle.
Il kit My Soft Baby di Martini SpA contiene tutto il necessario per una pulizia delicata e avvolgente del tuo bimbo.

Una volta finito il bagnetto, bisogna asciugarsi!
L’asciugamano deve essere di spugna morbida, in modo da assorbire l’acqua senza irritare la pelle.
Ricordati di non strofinare mai, ma di tamponare sempre: anche se l’asciugamano è morbido infatti lo sfregamento potrebbe causare arrossamenti.

Ora che abbiamo tutti gli strumenti a portata di mano, è il momento di fare il bagnetto!

Come fare il bagnetto?

Scegli un orario: i bimbi amano la routine, quindi è bene rispettare dei piccoli riti giornalieri.
Alcuni genitori preferiscono fare il bagnetto prima della pappa, perché a stomaco vuoto, anche se il bimbo dovesse prendere un po’ di freddo, non c’è rischio di congestione, mentre altri preferiscono farlo dopo la pappa (soprattutto dopo lo svezzamento!), in modo che il bimbo vada a nanna pulito e rasserenato.

Prima di tutto, riempi la vasca con 10-15 cm d’acqua e assicurati che la temperatura sia giusta, poi immergi il tuo bimbo.

Inizia a insaponarlo usando la spugna di mare, con movimenti delicati, sorreggendo il busto e la testa con l’altro braccio. Nel frattempo, fai attenzione che l’acqua non vada negli occhi del bimbo mentre lo risciacqui: è una cosa che potrebbe dargli molto fastidio.

Pulisci il viso con il guanto in cotone gli occhi, le orecchie e il nasino (solo nelle parti visibili) con delle garze. Per lavare la schiena appoggialo sul tuo braccio a pancia in giù.

Una volta finito, avvolgilo nell’asciugamano e poi rivestilo in fretta, magari dopo aver applicato una crema idratante e una pasta all’ossido di zinco in prossimità delle parti intime, che sono tutto il giorno a contatto con il pannolino, per evitare arrossamenti.

Ricorda che il bagnetto deve essere una bella esperienza per genitori e piccolino: puoi rendere l’atmosfera più piacevole con dei giochini galleggianti, con della musica, oppure parlando al tuo bimbo, raccontandogli una storia, oppure più semplicemente quello che stai facendo.
Questo consoliderà il vostro rapporto e renderà quello del bagnetto un momento speciale, di condivisione.

Questo sito web utilizza i cookie. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione.
Privacy Policy